COMUNICAZIONE Del.ARG/Gas 71/11

COMUNICAZIONE DEL.ARG/GAS 71/11

SEI ENERGIA comunica la cessazione dell’applicazione del servizio di tutela per le sole utenze classificate come punti di riconsegna “per usi diversi” (rif. TIVG), con consumi annui tra 50.000 e 200.000 Smc, secondo i termini e le modalità di cui alla Deliberazione 9 giugno 2011 – ARG/gas 71/11, recante “Modifiche al Testo integrato delle attività di vendita al dettaglio di gas naturale e gas diversi da gas naturale distribuiti a mezzo di reti urbane (TIVG), in materia di clienti aventi diritto al servizio di tutela e modalità di comunicazione della cessazione dell’applicazione transitoria del servizio di tutela”.

Di seguito riportiamo il testo della norma da rendere pubblico sui siti internet di tutte le Società di Vendita:

Del. ARG/Gas 71/11 – Articolo 5

Comunicazione della cessazione del servizio di tutela

5.1 Ciascun esercente la vendita adotta, ai fini della comunicazione della cessazione del servizio di tutela ai sensi delle disposizioni di cui all’articolo 5, comma 5.1, della deliberazione ARG/gas 64/09, con riferimento a ciascun cliente finale titolare di punti di riconsegna, diversi da quelli di cui al comma 4.1 del TIVG, così come modificato dal presente provvedimento, che sono serviti nell’ambito del servizio di tutela, i criteri e modalità indicati nei successivi commi.
5.2 Nella prima fattura utile emessa entro il 15 luglio 2011, l’esercente la vendita di gas naturale comunica che:
a) a partire dall’1 ottobre 2011 il cliente non avrà più diritto alla fornitura di gas naturale alle condizioni di cui al servizio di tutela;
b) entro il 31 agosto 2011 dovrà stipulare un nuovo contratto di fornitura con un qualsiasi esercente la vendita, compreso l’attuale esercente la vendita, a condizioni di libero mercato;
c) in caso di mancata stipula del contratto, la fornitura verrà garantita dall’attuale esercente la vendita alle condizioni di libero mercato dal medesimo esercente proposte nei tempi indicati all’Articolo 6;
d) fermo restando quanto previsto agli articoli 3 e 7 della deliberazione 144/07 qualora il cliente decida di stipulare un contratto di fornitura con un esercente la vendita diverso dall’attuale esercente, il diritto di recesso dal contratto in essere, dovrà essere esercitato direttamente dal cliente
interessato in parziale deroga a quanto previsto dall’articolo 5 comma 5.2bis della medesima delibera.
5.3 Le informazioni di cui al comma 5.2 devono essere trasmesse a mezzo dell’informativa di cui all’Allegato A alla presente deliberazione, della quale forma parte integrante e sostanziale; l’informativa dovrà essere allegata alla fattura di cui al medesimo punto su foglio separato.
5.4 Nel caso in cui l’esercente la vendita non sia tenuto, sulla base delle condizioni contrattuali, ad inviare alcuna fattura al cliente finale entro il 15 luglio 2011, lo stesso provvederà ad inviare al cliente finale, nel predetto periodo, l’informativa di cui all’Allegato A alla presente deliberazione a mezzo di comunicazione postale semplice.